DIETA CHETOGENICA.

Importante: non è consigliabile seguire una dieta senza prima consultare il medico. Questa regola è rilevante non solo per coloro che hanno identificato malattie, ma anche per tutti gli altri.

A differenza della maggior parte delle diete oggigiorno, gli obiettivi della dieta chetogenica erano strettamente medici fin dall'inizio. Al momento restano all'ordine del giorno. In generale, la parola "dieta" originariamente non aveva nulla a che fare con la perdita di peso. Questa parola significa un insieme di regole nutrizionali che devono essere osservate in una data situazione - nel trattamento di una certa malattia, durante la terapia postoperatoria.

La dieta cheto deve gran parte della sua rinnovata popolarità a un produttore cinematografico americano il cui bambino soffriva di epilessia da molto tempo. Nonostante le numerose visite ai più famosi ed eminenti neuropatologi che hanno provato, a quanto pare, tutti i farmaci antiepilettici più efficaci che esistono in natura, le condizioni del ragazzo non sono migliorate affatto. Un padre quasi disperato ha letto molta letteratura sul trattamento dell'epilessia nella biblioteca locale e improvvisamente si è imbattuto nella descrizione di una dieta chetogenica, che fino ad ora non era stata raccomandata da nessuno specialista. Mise subito il figlio a dieta e con sua grande gioia scoprì che la frequenza delle crisi del ragazzo era notevolmente diminuita.

Ebbene, la dieta chetogenica è stata inventata per ridurre l'incidenza delle crisi epilettiche, principalmente nei bambini. Allo stesso tempo, non c'è stata alcuna riduzione del contenuto calorico della dieta, solo i carboidrati sono stati sostituiti dai grassi. I bambini sono stati sottoposti a tale dieta per 36 ore e la loro frequenza di crisi è diminuita.

La dieta chetogenica è attualmente utilizzata per trattare non solo l'epilessia, ma anche il morbo di Alzheimer, la malattia del fegato grasso e persino alcuni tumori. In generale, i benefici in medicina che ne derivano sono innegabili. Che ne dici di perdere peso?

La dieta cheto

La dieta chetogenica è una dieta che consiste in un pasto molto ricco di grassi (grassi animali e alcuni oli vegetali), proteine ​​animali e molto povero di carboidrati, in modo che circa l'80% del fabbisogno energetico del corpo sia soddisfatto dalla scomposizione dei grassi (contenutoil grasso nella dieta dell'europeo medio fornisce il 30-35% dell'energia necessaria all'organismo durante la giornata). E simile a quanto accade durante il digiuno, la scomposizione di grandi quantità di grasso porta ad un aumento dell'acidità del corpo. Questo, probabilmente, può spiegare perché l'uso di un tale complesso dietetico porta a una diminuzione della frequenza delle crisi epilettiche.

L'obiettivo della dieta chetogenica è mettere il corpo in chetosi.

La chetosi è una condizione patologica del corpo in cui i corpi chetonici predominano nei suoi tessuti. Lo stato di chetosi significa che il corpo utilizza solo il grasso immagazzinato sotto la pelle per coprire il fabbisogno energetico, previene la disgregazione muscolare. Durante la chetosi, trarrai energia dai chetoni, composti carbonilici che si formano quando il grasso viene scomposto. A proposito, i chetoni sono un'ottima fonte di energia per il cervello, sostituendo quasi idealmente il glucosio.

Un'altra caratteristica positiva della chetosi è che in questo stato praticamente non sperimenterai la fame, quindi mangerai di meno, il che significa che non coprirai completamente i tuoi costi energetici.

Per entrare nel corpo in uno stato di chetosi, la dieta è strutturata in modo tale che i grassi dominino nettamente nella dieta, inoltre, prevalentemente saturi (la dieta è composta per il 90% da grassi, in base alle calorie).

In effetti, la dieta utilizzata da molti bodybuilder professionisti nell'ultima settimana prima della competizione può anche essere definita chetogenica: consiste solo di salmone (solitamente grigliato, ma si può anche in un'altra forma), burro di arachidi e verdure verdi (insalata, broccoli, spinaci, cavoli). È anche meglio aggiungere olio di semi di lino o olio di noci a tale dieta. Ci sono già molte più proteine ​​qui, il che riduce i problemi, ma non li elimina affatto.

Pro e contro della classica dieta chetogenica

Il vantaggio è che questa dieta è molto efficace, la dieta funziona e come! La cosa principale è che praticamente non proverai sentimenti di fame, il che significa che sarà abbastanza facile trasferire la restrizione dell'apporto calorico. I chetoni sono un'ottima fonte di energia per il cervello.

È anche importante che la dieta chetogenica riduca il rischio di malattie cardiovascolari, a causa di una forte diminuzione della secrezione di insulina. Ma per le persone che conducono uno stile di vita attivo, questo vantaggio può essere facilmente trasformato in un segno meno, perché l'insulina è un potente agente anti-catabolico. La diminuzione della secrezione di insulina si sovrappone alla capacità della dieta chetogenica di provocare acidosi nei muscoli, il che significa che la proteolisi è migliorata, cioè è facilitata la scomposizione delle proteine ​​del corpo. E il catabolismo può sfuggire di mano. Non immediatamente, ovviamente, ma sicuramente in 3-4 giorni.

È semplicemente impossibile seguire a lungo la classica dieta chetogenica: inizia a vomitare nel modo più naturale. Non per niente per i bambini con epilessia, la dieta chetogenica era limitata a un periodo di 36 ore.

La dieta chetogenica è attualmente utilizzata nel trattamento di diversi tipi di cancro. In particolare, questo è il cancro alla prostata, e qui viene utilizzata la capacità della dieta di ridurre la produzione di IGF-1 (fattore di crescita insulino-simile 1).

Un altro svantaggio è una diminuzione del livello di testosterone libero nel plasma sanguigno.

Il pericolo principale della dieta cheto è l'aumento dei livelli di chetoni nel sangue, che riduce l'acidità del sangue (pH) e può causare la morte in casi estremi. Questa condizione è chiamata "chetoacidosi". Prima di tutto, questo vale per le persone con diabete grave e moderato. Se non è presente, non è necessario preoccuparsene, poiché nel sangue di persone sane ci sono tanti chetoni quanti ne può elaborare il corpo.

Il corpo impiega tempo per abbandonare il glucosio e imparare a nutrire il cervello con corpi chetonici, quindi l'attività fisica e mentale potrebbe diminuire nella prima settimana. I sintomi principali sono letargia, vertigini e coscienza offuscata.

Molte persone sperimentano una tale condizione in modo estremamente doloroso e "si fanno di mezzo" letteralmente il secondo giorno. Ma lo stato di salute è completamente normalizzato il terzo o quinto giorno, quando il corpo viene ricostruito.

La mancanza di fibre rallenta la funzione intestinale. Il punto principale della dieta chetogenica è il completo rifiuto dei carboidrati. Di conseguenza, la dieta dovrebbe essere costituita da proteine ​​e grassi e la fibra dovrebbe essere un carboidrato complesso. È possibile assumere la fibra nella sua forma pura e includere semplicemente nella dieta verdure verdi o foglie di lattuga, che contengono molte fibre alimentari grossolane.

Un importante svantaggio della dieta sono le carenze di micronutrienti causate dall'esclusione di alimenti contenenti carboidrati dalla dieta. Fondamentalmente, qualsiasi carne o latticini consigliati in una dieta chetogenica mancano della maggior parte delle vitamine o dei minerali. Il modo migliore per evitare la carenza è assumere vitamine e minerali, integratori alimentari contenenti minerali. Un certo numero di minerali, come lo zinco o il magnesio, sono fondamentali per le funzioni vitali del corpo e i livelli ormonali.

Controindicazioni

Le diete chetogeniche sono controindicate se vi è o vi è una storia di indicazioni di malattie del fegato, malattie renali, disturbi metabolici (inclusi disturbi metabolici congeniti e geneticamente determinati), encefalopatia progressiva, nonché diabete mellito, malattie del sistema cardiovascolare, malattie cerebrovascolari e lipidiche, come con la somministrazione simultanea di preparati di acido valproico (valproato). Altre controindicazioni per il suo utilizzo non sono attualmente note.

Quando si prescrive una dieta chetogenica, la dieta per ogni bambino e per un adulto viene calcolata solo da un medico! Rigorosamente individualmente, tenendo conto della diagnosi, dell'età e del peso del bambino, dei suoi bisogni nutrizionali. Il contenuto dei principali nutrienti (proteine, grassi, carboidrati) nel cibo è selezionato in un certo rapporto, che è determinato solo da uno specialista! Nel corso del trattamento, questo rapporto può cambiare, quindi è necessario monitorare costantemente il paziente da parte del medico curante, che, se necessario, corregge la dieta. La dieta del paziente comprende vari tipi di cibi grassi: pancetta, panna, oli vegetali, come i semi di lino. Nei paesi in cui la dieta chetogenica è ampiamente utilizzata, l'industria alimentare produce una varietà di cibi speciali che possono fornire un menu vario e completo.

Per i principianti, i nutrizionisti hanno sviluppato frullati speciali con una grande quantità di grassi, che non solo possono essere bevuti, ma anche mangiati congelati come un gelato. Questo aiuta il bambino ad abituarsi ai cibi grassi e crea i necessari cambiamenti biochimici nel corpo che forniscono un effetto antiepilettico. Nel corso del trattamento, è richiesta dal medico una grande abilità nella compilazione di un menu, altrimenti il ​​bambino si stancherà rapidamente della dieta monotona e potrebbe rifiutarsi di mangiare del tutto. Durante varie malattie, ad esempio il raffreddore, il metabolismo cambia sempre. Questo può ridurre l'efficacia della dieta chetogenica. In tali condizioni, è imperativo consultare il proprio medico in modo che corregga il menu.

Cosa puoi mangiare con una dieta chetogenica e quali consigli seguire?

Cosa puoi mangiare con una dieta chetogenica

La dieta chetogenica si concentra su cibi ricchi di proteine ​​e grassi. È importante che un apporto moderato di grassi sia benefico e persino necessario, perché è il grasso che provoca una sensazione di pienezza duratura.

I grassi possono essere suddivisi in tre gruppi:

  • grassi saturi (presenti nella carne rossa e nei latticini);
  • insaturo (presente negli oli vegetali e nelle verdure);
  • monoinsaturi (presente nel pesce e nelle olive).

I grassi hanno molte funzioni nel corpo umano:

  • energia (con una mancanza di calorie, i grassi possono essere scomposti, fornendo energia al corpo);
  • protettivo (copre tutti gli organi con uno strato sottile, ha elevate proprietà di isolamento termico);
  • costruzione (parte delle membrane cellulari);
  • enzima (alcuni lipidi fanno parte dei cofattori);
  • ormonale (alcuni lipidi fanno parte degli ormoni, mediatori).

La scelta migliore sarebbero cibi ricchi di proteine: carne, pesce, latte, ricotta, uova, formaggio e loro derivati. I carboidrati sono accettabili, ma solo in piccole quantità. 30-50 grammi di fibra saranno sufficienti per la digestione.

Tutti i cibi ricchi di amido (cereali, pasta, patate) e lo zucchero in qualsiasi forma sono fortemente sconsigliati. Quasi tutti i frutti contengono molto zucchero in una forma o nell'altra, quindi sono anche vietati. È sempre necessario guardare la composizione del prodotto sull'etichetta, perché anche in un bicchiere di latte ci sono circa 15 grammi di carboidrati. Inoltre, è allo studio un elenco di additivi alimentari essenziali, che andranno anche esclusi, se non altro perché nocivi.

Bevi molta acqua per favorire la perdita di peso. L'acqua aiuta il corpo a bruciare più calorie e previene la stitichezza. Limita l'assunzione di caffeina. Allenarsi regolarmente.

L'esercizio fisico può aiutarti a perdere grasso più velocemente con una dieta chetogenica. Cammina, vai in bicicletta, corri nel parco o allenati in palestra. L'introduzione di un programma di attività fisica quotidiana può aiutarti a mantenere il tuo cuore sano e perdere peso.

Dormi bene. Durante le fasi iniziali della chetosi, potresti sentirti molto stanco. Dormi almeno 7-8 ore al giorno per ripristinare l'energia. Un buon riposo ti aiuterà anche a perdere peso.

Rivolgiti al medico se manifesta sintomi simili a quelli di un raffreddore. Molte persone sperimentano stanchezza e lievi mal di testa durante la chetosi. A volte gli effetti collaterali diventano abbastanza gravi da richiedere cure mediche.

Quando ha effetto la dieta?

Gli effetti dell'utilizzo della dieta chetogenica iniziano gradualmente nei primi 3 mesi dopo l'inizio. Di solito è richiesto un trattamento a lungo termine (per diversi anni, più spesso 2-3 anni), dopodiché si osserva generalmente un miglioramento persistente, che persiste anche con una dieta normale. Pertanto, non è necessario seguire una dieta chetogenica per tutta la vita.

In molti casi, l'effetto positivo è evidente già dalla prima o dalla seconda settimana di trattamento. Tuttavia, a volte entro uno o due mesi dall'uso della dieta, nessun effetto è evidente: in questo caso, è troppo presto per trarre conclusioni sull'inefficacia del trattamento, forse il medico deve calcolare più attentamente i parametri biochimici.

Nel senso convenzionale, questa è più una variazione sul tema del digiuno terapeutico seguito dal "caricamento" di cibi che inducono chetosi. I primi tre giorni di terapia dovrebbero abbandonare completamente qualsiasi cibo ed essere limitati solo all'acqua potabile in qualsiasi quantità. Sono vietate l'acqua minerale e le bevande zuccherate artificialmente con e senza gas, nonché i succhi. Puoi bere il tè verde. L'acqua può essere bollita o purificata. Per questo periodo, è necessario ridurre l'attività motoria del paziente, a volte è indicato il riposo a letto. Per i prossimi tre giorni, dovresti introdurre lentamente il cibo in un quarto della solita porzione. Nel processo di scelta dei prodotti, è necessario essere guidati dal principio di 4 parti di grasso in una parte di proteine ​​e carboidrati.

Il menu ricorda in qualche modo la cosiddetta dieta grassa per dimagrire. L'importante è eliminare completamente cibi come cereali, frutta, pane normale, carote, barbabietole, patate e pasta.

Complicazioni

Come con qualsiasi metodo di terapia, l'uso di una dieta chetogenica in alcuni casi è associato ad alcune reazioni avverse, le principali delle quali sono elencate di seguito.

  • Perdita di capelli.Alcuni bambini sperimentano la caduta dei capelli o la crescita rara dei capelli sullo sfondo di un uso prolungato della dieta chetogenica. Si ritiene che questa complicanza sia principalmente associata a una carenza nella dieta di minerali.
  • Ritardo di crescita lineare.In alcuni pazienti è stato registrato questo tipo di disturbi dello sviluppo, ma la sua connessione con la dieta chetogenica continua a essere dibattuta fino ad oggi. Aumento dei livelli di colesterolo nel sangue e trigliceridi. Una dieta chetogenica, costituita da quasi il 90% della componente grassa, porta in alcuni casi ad un aumento del colesterolo nel sangue e di altri lipidi. A qualsiasi contenuto di lipidi (colesterolo - più di 800 mg%, trigliceridi - più di 1000 mg%), non è necessario interrompere la dieta. Una diminuzione del rapporto tra grassi e proteine-carboidrati da 4: 1 a 3, 5: 1 di solito porta a una rapida diminuzione dei livelli di lipidi a livelli accettabili.
  • Calcoli renali.Questa complicanza della dieta chetogenica si riscontra in circa 1 paziente su 6. Si ritiene che sia dovuta a un inadeguato apporto di liquidi da parte dei bambini. Pertanto, quando si conduce una dieta chetogenica, l'urina viene esaminata per determinare la densità e rilevare un'impurità del sangue. Se necessario, viene eseguito un esame ecografico dei reni.
  • Sonnolenza e letargiapossono verificarsi a causa dell'eccessiva chetosi o della tossicità dei farmaci antiepilettici usati contemporaneamente. I livelli ematici dei farmaci possono aumentare con una dieta chetogenica anche se il dosaggio non viene aumentato. Per questo motivo è necessario controllarne la concentrazione nel sangue ed effettuare una tempestiva riduzione della dose di farmaci potenzialmente sedativi come fenobarbital e benzodiazepine.
  • Svantaggi della dieta cheto
  • Stipsiè solitamente attribuito alle porzioni relativamente piccole di cibo che mangi mentre segui la dieta chetogenica e l'assunzione di acqua limitata. Aumentare il volume giornaliero di assunzione di liquidi di 100-150 ml aiuta a evitare disturbi della defecazione.
  • Il
  • Il sovrappesodei pazienti è dovuto al consumo di calorie in eccesso, non di grassi. Pertanto, la capacità energetica della dieta quando si prescrive una dieta chetogenica deve essere adattata alle loro esigenze individuali.
  • Perdita di peso.Questo punto può essere spiegato da alcune caratteristiche individuali del metabolismo, nonché dal livello di attività fisica del paziente. Se si scopre che il peso corporeo del bambino è diminuito di 400-500 g in 1 mese, la capacità energetica della dieta può essere aumentata di circa 100 kcal al giorno. Va ricordato che aumentando l'apporto calorico di bambini piccoli o pazienti con un basso livello di attività fisica, non è necessario aumentare contemporaneamente la quantità di energia consumata di oltre 25 kcal.

Ti ricordiamo ancora una volta che il tuo menu personale per questa dieta dovrebbe essere preparato da uno specialista!

Quando si utilizza una dieta chetogenica, è necessario condurre un esame clinico e di laboratorio approfondito dei pazienti prima di iniziare il trattamento con la registrazione dei dati EEG ed ECG, nonché un esame del sangue biochimico.