Nutrizione e dieta per il diabete. Alimenti consentiti e vietati

Una dieta corretta, razionale e attentamente bilanciata nel diabete mellito è un fattore chiave per mantenere una compensazione sistemica stabile del metabolismo dei carboidrati. Purtroppo al momento non esistono farmaci efficaci che possano alleviare completamente una persona affetta da diabete, quindi è la dieta, insieme al corretto regime quotidiano e, se necessario, l'assunzione di farmaci, può aiutare il paziente a vivere la vita comodamente e senza paura della salute.

Alimentazione salutare

Cibo sano

I medici sanno da tempo della necessità di una dieta per il diabete mellito: era la nutrizione medica nell'era pre-insulina l'unico meccanismo efficace per combattere il problema. La dieta è particolarmente importante per i pazienti con diabete mellito di tipo 1, dove la probabilità di coma con scompenso e persino morte è alta. Per i diabetici con il secondo tipo di malattia, la terapia nutrizionale viene solitamente prescritta per la correzione del peso e un decorso stabile più prevedibile della malattia.

Principi di base

  • Il concetto di base di una dieta terapeutica per qualsiasi tipo di diabete è la cosiddetta unità di pane - una misura teorica dell'equivalente di dieci grammi di carboidrati. I nutrizionisti moderni hanno sviluppato serie speciali di tabelle per tutti i tipi di prodotti, indicando la quantità di XE per 100 grammi di prodotto. Ogni giorno, a un paziente con diabete si consiglia di assumere prodotti con un "valore" totale di 12-24 XE - il dosaggio viene selezionato individualmente, in base al peso corporeo, all'età e al livello di attività fisica del paziente.
  • Tenere un diario alimentare dettagliato. Tutti gli alimenti consumati devono essere registrati in modo che, se necessario, il nutrizionista possa correggere il sistema nutrizionale.
  • Numero di mosse. Si consiglia ai diabetici di mangiare 5-6 volte. Allo stesso tempo, colazione, pranzo e cena dovrebbero rappresentare il 75% della razione giornaliera, i restanti 2-3 snack - il restante 25%.
  • Individuazione della terapia nutrizionale. La scienza moderna raccomanda di individualizzare le diete classiche, adattandole alle preferenze fisiologiche del paziente, ai fattori regionali (una serie di piatti e tradizioni locali) e altri parametri, mantenendo un equilibrio di tutti i componenti di una dieta equilibrata.
  • Equivalenza della sostituzione. Se cambi la tua dieta, i prodotti alternativi selezionati dovrebbero essere il più intercambiabili possibile in termini di contenuto calorico, nonché il rapporto tra proteine, grassi e carboidrati. I principali gruppi di componenti in questo caso includono prodotti contenenti prevalentemente carboidrati (1), proteine ​​(2), grassi (3) e multicomponente (4). Le sostituzioni sono possibili solo all'interno di questi gruppi. Se la sostituzione avviene in (4), i nutrizionisti apportano modifiche alla composizione dell'intera dieta, mentre sostituiscono gli elementi di (1), è necessario tenere conto dell'equivalenza in termini di indice glicemico - questo può essere aiutato dalle tabelle XE descritte sopra.

Alimenti severamente vietati nel diabete

La dietetica moderna, armata di metodi diagnostici avanzati e di ricerca sull'effetto di sostanze e prodotti sul corpo, negli ultimi anni ha ridotto in modo significativo l'elenco degli alimenti assolutamente proibiti per i pazienti con diabete. Al momento sono assolutamente controindicati piatti a base di carboidrati raffinati raffinati, dolci e zucchero, nonché prodotti contenenti grassi refrattari e molto colesterolo.

Esiste un divieto relativo del pane bianco, del riso e del porridge di semolino, così come della pasta - possono essere usati strettamente limitati. Inoltre, indipendentemente dal tipo di diabete, l'alcol è completamente controindicato.

Dieta per il diabete

Dieta per il diabete

In alcuni casi, la stretta aderenza alla dieta per il diabete di tipo 2 aiuta a compensare completamente il metabolismo dei carboidrati ea non usare farmaci. Per i diabetici con diabete di tipo 1 e altri tipi di diabete, la terapia nutrizionale è considerata ed è un elemento importante della complessa terapia del problema.

Tipi di dieta per il diabete

  • Classico.Questo tipo di terapia nutrizionale è stato sviluppato negli anni 30-40 del XX secolo ed è un tipo di dieta equilibrata, anche se rigorosa. Il suo straordinario rappresentante nella dietetica domestica è la "Tabella numero 9" con numerose variazioni successive. È questo tipo di nutrizione terapeutica che è adatto a quasi tutti i diabetici con diabete di tipo 1 e tipo 2.
  • Moderno.I principi di individualizzazione e le peculiarità della mentalità dei singoli gruppi sociali hanno dato vita a una varietà di menù e diete moderne, con divieti meno rigidi su alcune tipologie di prodotti e tenendo conto delle nuove proprietà scoperte in questi ultimi, che hanno permesso di introdurre nella dieta quotidiana prodotti precedentemente vietati con determinate condizioni. I principi fondamentali qui sono il fattore dell'uso di carboidrati "protetti" contenenti una quantità sufficiente di fibra alimentare. Tuttavia, dovrebbe essere chiaro che questo tipo di nutrizione medica viene selezionato rigorosamente individualmente e non può essere considerato un meccanismo universale per compensare il metabolismo dei carboidrati.
  • Diete a basso contenuto di carboidrati.Progettato principalmente per i diabetici di tipo 2 con peso corporeo aumentato. Il principio fondamentale è escludere il più possibile il consumo di cibi ricchi di carboidrati, ma non a scapito della salute. Tuttavia, è controindicato per i bambini; inoltre non può essere utilizzato per le persone con problemi renali (nefropatie degli stadi avanzati) e per i diabetici con diabete di tipo 1 e ipoglicemia grave.
  • Diete vegetariane.Studi sperimentali all'inizio del XX secolo hanno dimostrato che le diete vegane con un'enfasi sulla riduzione significativa dell'assunzione di cibi ricchi di grassi non solo contribuiscono alla perdita di peso, ma anche alla riduzione della glicemia. Una grande quantità di vegetazione intera, ricca di fibre e fibre alimentari, in alcuni casi risulta essere anche più efficace delle diete specializzate consigliate, soprattutto perché una dieta vegetariana implica una significativa diminuzione del contenuto calorico totale della dieta quotidiana. Questo, a sua volta, riduce significativamente il rischio di sindrome metabolica in condizioni pre-diabetiche, è in grado di agire come agente profilattico indipendente e combattere efficacemente la comparsa del diabete.

Menu quotidiano

Menu per tutti i giorni

Di seguito considereremo il menu dietetico classico per i diabetici del 1 ° e 2 ° tipo di malattia, ottimale per i pazienti con forme di diabete da lievi a moderate. In caso di grave scompenso, propensione e iper- e ipoglicemia, un nutrizionista dovrebbe sviluppare un regime alimentare personalizzato che tenga conto della fisiologia umana, degli attuali problemi di salute e di altri fattori.

Base:

  • Proteine ​​- 85–90 grammi (sessanta per cento di origine animale).
  • Grasso - 75-80 grammi (un terzo della base vegetale).
  • Carboidrati - 250-300 grammi.
  • Liquido libero - circa un litro e mezzo.
  • Sale - 11 grammi.

Il sistema alimentare è frazionario, da cinque a sei volte al giorno, il valore energetico massimo giornaliero non è superiore a 2400 kcal.

Prodotti vietati:

Carne / grassi da cucina, salse piccanti, succhi dolci, focacce, brodi ricchi, panna, sottaceti e marinate, carni e pesce grassi, conservazione, formaggi salati e saturi, pasta, semolino, riso, zucchero, marmellate, alcool, gelato e dolci a base di zucchero, uva, uvetta e banane con datteri / fichi.

Cibi / Piatti consentiti:

  • Prodotti a base di farina: sono ammessi pane di segale e crusca, nonché prodotti a base di farina non aromatizzata.
  • Zuppe - ottimali per l'alimentazione medica sono borscht, zuppa di cavolo, zuppe di verdure e stufati in brodo magro. A volte okroshka.
  • Carne. Varietà a basso contenuto di grassi di manzo, vitello, maiale. Pollo, coniglio, agnello, lingua e fegato bolliti limitati. Dal pesce: qualsiasi varietà a basso contenuto di grassi bollita, al vapore o al forno senza olio vegetale.
  • Latticini. Formaggi magri, latticini fermentati senza zuccheri aggiunti. Limitato - 10% di panna acida, ricotta a basso contenuto di grassi o semi-grassa. Mangia uova senza tuorli, come ultima risorsa, sotto forma di omelette.
  • Cereali. Farina d'avena, orzo perlato, fagioli, grano saraceno, yachka, miglio.
  • Verdure. Consigliati sono carote, barbabietole, cavoli, zucca, zucchine, melanzane, cetrioli e pomodori. Le patate sono limitate.
  • Spuntini e salse. Insalate di verdure fresche, pomodoro e salse magre, rafano, senape e pepe. Limitato: zucca o altro caviale vegetale, vinaigrette, pesce in gelatina, piatti a base di pesce con un minimo di olio vegetale, gelatine di manzo a basso contenuto di grassi.
  • Grassi: verdure, burro e burro chiarificato limitati.
  • Varie. Bevande senza zucchero (tè, caffè, brodo di rosa canina, succhi di verdura), gelatine, mousse, frutta fresca agrodolce non esotica, composte. Molto limitato: miele e dolci con dolcificanti.

Menu settimanale indicativo per il diabete mellito

Menu indicativo per una settimana con diabete

I singoli componenti del menu sottostante sono soggetti a sostituzione secondo i principi della sostituzione equivalente all'interno dei gruppi di cui sopra.

Lunedì

  • Faremo colazione con duecento grammi di ricotta a basso contenuto di grassi, a cui potrete aggiungere dei frutti di bosco.
  • Per la seconda volta facciamo colazione con un bicchiere di kefir all'1%.
  • Pranziamo con 150 grammi di manzo al forno, un piatto di zuppa di verdure. Per guarnire: verdure in umido nella quantità di 100-150 grammi.
  • Fai uno spuntino pomeridiano con insalata di cavoli freschi e cetrioli, condita con un cucchiaino di olio d'oliva. Il volume totale è di 100-150 grammi.
  • Ceniamo con verdure grigliate (80 grammi) e un pesce al forno medio che pesa fino a duecento grammi.

Martedì

  • Faremo colazione con un piatto di porridge di grano saraceno - non più di 120 grammi.
  • La seconda volta che facciamo colazione con due mele di media grandezza.
  • Pranziamo con un piatto di borscht di verdure, 100 grammi di manzo bollito. Puoi bere cibo con composta senza zuccheri aggiunti.
  • Passa un pomeriggio con un bicchiere di brodo di rosa canina.
  • Ceniamo con una ciotola di insalata di verdure fresche nella quantità di 160–180 grammi, così come un pesce magro bollito (150–200 grammi).

Mercoledì

  • Facciamo colazione con una casseruola di ricotta - 200 grammi.
  • Prima di pranzo, puoi bere un bicchiere di brodo di rosa canina.
  • Pranzo con una ciotola di zuppa di cavolo cappuccio, due pasticcini di pesce e cento grammi di insalata di verdure.
  • Fai uno spuntino pomeridiano con un uovo sodo.
  • Ceniamo con un piatto di cavolo cappuccio in umido e due polpette di carne di media grandezza, cotte al forno o al vapore.

Giovedì

  • Colazione con una frittata di due uova.
  • Prima di pranzo, puoi mangiare una tazza di yogurt magro o senza zucchero.
  • Ceniamo con zuppa di cavolo cappuccio e due unità di peperoni ripieni a base di carne magra e cereali consentiti.
  • Fai uno spuntino pomeridiano con duecento grammi di ricotta a basso contenuto di grassi e carote in casseruola.
  • Ceniamo con pollo in umido (pezzo da duecento grammi) e un piatto di insalata di verdure.

Venerdì

  • Faremo colazione con un piatto di porridge di miglio e una mela.
  • Prima di pranzo, mangia due arance di media grandezza.
  • Pranzo con gulasch di carne (non più di cento grammi), un piatto di zuppa di pesce e un piatto di orzo.
  • Pranzo con un piatto di insalata di verdure fresche.
  • Ceniamo con una buona porzione di verdure in umido con l'agnello, con un peso totale fino a 250 grammi.

Sabato

  • Faremo colazione con un piatto di porridge a base di crusca, puoi mangiare una pera in un morso.
  • È consentito mangiare un uovo alla coque prima di cena.
  • Ceniamo con un grande piatto di verdure in umido con l'aggiunta di carne magra - solo 250 grammi.
  • Fai uno spuntino con alcuni frutti consentiti.
  • Ceniamo con cento grammi di agnello in umido e un piatto di insalata di verdure nella quantità di 150 grammi.

Domenica

  • Faremo colazione con una ciotola di ricotta a basso contenuto di grassi con una piccola quantità di bacche - solo fino a cento grammi.
  • Per la seconda colazione: duecento grammi di pollo alla griglia.
  • Pranziamo con un piatto di zuppa di verdure, cento grammi di gulasch e una ciotola di insalata di verdure.
  • Fai uno spuntino pomeridiano con un piatto di insalata di frutti di bosco - fino a 150 grammi in totale.
  • Ceniamo con cento grammi di fagioli lessi e duecento grammi di gamberetti al vapore.

Domande e risposte

Con il diabete mellito è possibile mangiare: noci, barbabietole, riso, cachi, melograni e zucca?

Il riso non è consentito. Frutta a guscio (noci, arachidi, mandorle, pinoli) - è possibile, ma in quantità limitate (fino a 50 grammi al giorno), pre-pelate da gusci e altri elementi. Puoi usare le barbabietole per il diabete in forma bollita, usandole, ad esempio, come componente di una vinaigrette - non più di 100 grammi al giorno.

I cachi sono un prodotto con un alto indice glicemico, ma contengono un'enorme quantità di nutrienti e allo stesso tempo non influenzano in modo significativo i livelli di zucchero, poiché contengono principalmente fruttosio. Puoi usarlo, ma in quantità strettamente limitate, non più di un frutto ogni pochi giorni.

La zucca è nella lista verde per il diabete e può essere consumata senza particolari restrizioni (l'unica soglia è il contenuto calorico totale del menu). Il melograno può essere consumato dai diabetici di tipo 2, non più di 50 grammi al giorno.

È possibile usare il miele per il diabete?

Fino agli anni '90 del XX secolo, i nutrizionisti attribuivano il miele a un tipo di alimento assolutamente proibito per tutti i tipi di diabete. Studi recenti dimostrano che nei diabetici di tipo 2, una piccola quantità di miele (5-7 grammi al giorno) non causa un aumento dei livelli di zucchero nel sangue a causa della presenza di una grande quantità di fruttosio nel miele. Pertanto, può essere consumato, ma in quantità limitate.

Quanta frutta puoi mangiare per questa malattia?

Mangiateli con moderazione, scegliendo con cura i frutti per la vostra dieta - quindi l'uva è assolutamente controindicata per voi, mentre mele, arance o cachi possono essere inclusi nella dieta, naturalmente in quantità limitate - non più di 1-2 frutti al giorno.

Esiste una dieta a basso contenuto di carboidrati per il diabete di tipo 2?

Le diete a basso contenuto di acqua sono solo per i diabetici con diabete di tipo 2 che hanno problemi di sovrappeso. La sua direzione di base è ridurre l'assunzione di carboidrati e ridurre il valore energetico giornaliero totale della dieta. In alternativa, i nutrizionisti moderni spesso offrono diete vegetariane - in alcuni casi, sono anche più efficaci del classico alimento dietetico terapeutico solitamente raccomandato dai medici.

Devo seguire la dieta?

È imperativo supportare la compensazione del metabolismo dei carboidrati. Un piano alimentare di 6 volte con una soglia energetica giornaliera totale massima di 2400 kcal per gli adulti è l'opzione migliore utilizzata ovunque.

Hai bisogno di una dieta rigorosa per il diabete?

La scienza moderna ha notevolmente ampliato i confini degli alimenti consentiti per il diabete, il che ha permesso ai pazienti di diversificare la loro dieta quotidiana. L'intera gravità della dieta consiste nel calcolare la quantità di carboidrati consumati, nonché il contenuto calorico totale e la frequenza dei pasti, mentre i singoli componenti della dieta devono essere equivalentemente sostituiti all'interno dei loro gruppi.

Il bambino è nato con il diabete. Come nutrirlo?

Non è del tutto chiaro di che tipo di diabete stiamo parlando. Se tuo figlio ha un diabete neonatale transitorio, allora è curabile e, di regola, puoi sbarazzartene per sempre. Se parliamo di diabete neonatale permanente, l'intera vita del bambino richiede la nomina di insulina e, di conseguenza, una terapia per tutta la vita. Entrambi i tipi di malattia sono piuttosto rari e sono un'anomalia genetica, che a volte porta al diabete di tipo 1 in futuro.

Volevi dire il diabete di tipo 2 acquisito durante l'infanzia? In ogni caso, il tuo bambino ha bisogno di una dieta fisiologica che sia assolutamente equilibrata sotto tutti gli aspetti, soddisfacendo il fabbisogno energetico di un organismo in crescita. La nutrizione di un bambino con diabete non differisce sistemicamente dalla dieta di un bambino sano della stessa età con parametri identici di sviluppo fisico: sono vietati solo piatti ovviamente dannosi a base di carboidrati raffinati raffinati, dolci e zucchero, nonché cibi contenenti grassi refrattari e molto colesterolo. C'è un divieto relativo del pane bianco, del riso e del porridge di semolino, così come della pasta - possono essere usati strettamente limitati.

Naturalmente, non stiamo parlando delle forme più gravi della malattia nella fase di scompenso. In ogni caso, per sviluppare una dieta individuale per un bambino, è necessario contattare un nutrizionista che terrà conto del tipo di diabete del bambino, delle caratteristiche del suo corpo e di altri fattori.